English French German Italian Portuguese Russian Spanish
  datario
MAR 24
MAGGIO
 
jonio
Breaking
Jonio
25/04/2022 16:41:16 Rogliano: Serata di premiazioni per poeti e narratori     18/01/2022 17:40:14 VACCARIZZO A./SINDACO RINGRAZIA ASP E VOLONTARI SONO 31 I CASI DA ACCERTARE     29/12/2021 14:08:00 Vaccarizzo Albanese - Domenica 16 gennaio 2022 nuovo vax day     09/03/2021 16:12:28 Acri: Le occasioni formative dell’Istituto Falcone     13/02/2021 19:56:03 «Solo 89 comuni calabresi superano il 65% di raccolta differenziata»  
txtRICERCA
 
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

Vetera nova a cura del prof. Giulio Iudicissa: Un lontano giugno
Accadono, a volte, dei fatti, che non si esita a definire nuovi per eccezionalità e portata
 giovedì 11 giugno 2020 19:36
Vetera nova a cura del prof. Giulio Iudicissa: Un lontano giugno Accadono, a volte, dei fatti, che non si esita a definire nuovi per eccezionalità e portata. Ciò in tutti i campi e, perciò, anche in politica. Ve ne fu uno a Corigliano: si insediò, dopo regolare ed attesa elezione, un’amministrazione socialcomunista, la prima dopo la guerra.
Se ne parlò con i mezzi d’allora in tutto il paese. Cronache, commenti e foto della città e dei protagonisti, con la comprensibile esultanza di chi scorgeva, lontano, un mondo di libertà e di progresso.
In loco, si stamparono fogli e giornali e, più tardi, riviste e libri.
Molte verità, però, le verità vere, rimasero nascoste, segrete.
Gli attori di quei giorni non sono più tra noi e dei viventi sono pochi quelli che potrebbero riferire ciò che veramente avvenne.
Il 9 giugno 1952, io avevo quattro anni, ma ricordo ... volti, voci, accordi, rinunzie, tradimenti, sì, tradimenti.
Chi vinse quelle elezioni? Quale partito? Quale componente di partito? Quali uomini? Quale uomo?
    Giulio Iudicissa
Visualizza in pdf
 

 
 
 
#vetera uno strano giugno
 
QR-Code
Copyright © 2014-2022 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati. Direttore editoriale Giacinto De Pasquale
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone