English French German Italian Portuguese Russian Spanish
  datario
MAR 24
MAGGIO
 
jonio
Breaking
Jonio
25/04/2022 16:41:16 Rogliano: Serata di premiazioni per poeti e narratori     18/01/2022 17:40:14 VACCARIZZO A./SINDACO RINGRAZIA ASP E VOLONTARI SONO 31 I CASI DA ACCERTARE     29/12/2021 14:08:00 Vaccarizzo Albanese - Domenica 16 gennaio 2022 nuovo vax day     09/03/2021 16:12:28 Acri: Le occasioni formative dell’Istituto Falcone     13/02/2021 19:56:03 «Solo 89 comuni calabresi superano il 65% di raccolta differenziata»  
txtRICERCA
 
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

QUESTA SERA AL QUADRATO COMPAGNA DI SCHIAVONEA LA COMMEDIA TEATRALE “GIOIA DI PAPA’“
 mercoledì 15 luglio 2015 10:03
QUESTA SERA AL QUADRATO COMPAGNA DI SCHIAVONEA LA COMMEDIA TEATRALE “GIOIA DI PAPA’“ Questa sera, al Palazzo delle Fiere di Schiavonea, terzo appuntamento della Rassegna teatrale amatoriale “Quadrato in Scena“ con la Compagnia “Il Volo delle Comete“ di Amantea (CS) che porterà in palcoscenico la commedia brillante dal titolo: “Gioia di Papà“ per la regia di Enzo Alfano e Tonino Sesti. Ti piacerebbe avere un bambino? Comincia così la commedia “Gioia di Papà.“ Una realtà molto italiana: la volontà di non procreare. Si narra la vicenda di Giovanni Siani, affermato dentista eternamente fidanzato con Giulia, tutto preso dalle sue priorità e dalla determinazione a non compromettere uno status-quo ideale con un figlio, diventa simbolo di molte coppie. Allora ecco pronto lo stratagemma. Come convincere uno scapolo, un “Peter Pan“ refrattario ai bambini a cambiare idea? Semplice. Con la simulazione, con il gioco, con l’equivoco. L’aiuto di uno psichiatra, un’assistente e l’amico Attilio in ipnosi indotta costretto a una regressione dell’età evolutiva sono gli elementi dell’éscamotage architettato per far vivere a Giovanni Siani l’esperienza della paternità. Si devono accettare le distruzioni domestiche, la naturale propensione dei maschi verso le mammine, le Feste di compleanno con i parenti. Si finisce per accettare inconsapevolmente un’idea sempre rifiutata e soffrire quando c’è l’imprevisto che cambia le regole del gioco. Il protagonista vive in uno spazio tempo concentrato diciotto anni. Tanti quanti sono necessari per curare la depressione di Attilio, in cerca della figura paterna. Rapporti complessi tra cognati sottomessi alla vita e in competizione, uomini che non vogliono crescere e donne moderne che chiedono molto. Gli equivoci non mancano e nemmeno le risate. In questa commedia non c’è una morale, se non quella che tutto si può fare, ma non prima di aver spento la diciottesima candelina. Un appuntamento da non perdere per quanti amano il teatro e le commedie brillanti, al fine di trascorrere una serata all’insegna dell’allegria in cui, nel corso della rappresentazione teatrale, non mancheranno momenti di divertimento, tra una serie di gag ed equivoci di ogni genere in scena, che divertirà, sicuramente, il pubblico in platea.
ANTONIO LE FOSSE ADDETTO-STAMPA FITA COSENZA
    COMUNICATO STAMPA
Visualizza in pdf
 

 
 
 
#Teatro #commedia #vernacolo #Spettacolo #Quadrato Compagna #Palazzo delle Fiere
 
QR-Code
Copyright © 2014-2022 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati. Direttore editoriale Giacinto De Pasquale
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone