English French German Italian Portuguese Russian Spanish
  datario
VEN 3
FEBBRAIO
 
jonio
Breaking
Jonio
25/04/2022 16:41:16 Rogliano: Serata di premiazioni per poeti e narratori     18/01/2022 17:40:14 VACCARIZZO A./SINDACO RINGRAZIA ASP E VOLONTARI SONO 31 I CASI DA ACCERTARE     29/12/2021 14:08:00 Vaccarizzo Albanese - Domenica 16 gennaio 2022 nuovo vax day     09/03/2021 16:12:28 Acri: Le occasioni formative dell’Istituto Falcone     13/02/2021 19:56:03 «Solo 89 comuni calabresi superano il 65% di raccolta differenziata»  
txtRICERCA
 
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

Corigliano-Rossano: Il coronavirus ha fermato, quest’anno, i tradizionali fuochi di san marco nella citta’ del codex
E’ stato il sindaco Stasi ad accendere un falò simbolico
 lunedì 27 aprile 2020 18:33
Corigliano-Rossano: Il coronavirus ha fermato, quest’anno,  i tradizionali fuochi di san marco nella citta’ del codex Il Coronavirus, quest’anno (2020), ha fermato, purtroppo, i tradizionali “Fuochi di San Marco” nella Città del Codex. Un evento che, come di consueto, vede la partecipazione di tanta gente, proveniente anche dai diversi comuni dell’intera fascia jonica cosentina e non solo, per ammirare i numerosi falò allestiti nelle piazze e nei tanti quartieri dell’incantevole centro storico bizantino in cui si rinnova una tradizione secolare legata al terremoto che avvenne a Rossano, tra il 24-25 aprile, nel lontano 1836. Quest’anno, visto e considerato che gli eventi socio-culturali e religiosi sono stati annullati a causa del Covid-19, il sindaco Flavio Stasi ha voluto accendere, nella serata di venerdì 24 aprile 2020, un falò simbolico, nel Chiostro di Palazzo San Bernardino, nel segno del ricordo e per non dimenticare. I tanti cittadini del comune unico di Corigliano-Rossano si augurano che, quanto prima, possa terminare la pandemia del Cornavirus e che, in tempi brevi, tutto possa ritornare alla normalità per il bene dell’intera collettività, al fine di vivere meglio, con una graduale ripresa del lavoro e dell’economia locale, in modo tale da guardare ad un domani migliore. Ci si augura, infine, che i diversi eventi possano riprendere, gradualmente e regolarmente, per dare un seguito alle tradizioni popolari che, di anno in anno, si rinnovano nei due importanti centri della Piana di Sibari.
    Antonio Lefosse
Visualizza in pdf
 

 
 
 
#le fosse
 
QR-Code
Copyright © 2014-2023 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati. Direttore editoriale Giacinto De Pasquale
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone