English French German Italian Portuguese Russian Spanish
  datario
VEN 3
FEBBRAIO
 
jonio
Breaking
Jonio
25/04/2022 16:41:16 Rogliano: Serata di premiazioni per poeti e narratori     18/01/2022 17:40:14 VACCARIZZO A./SINDACO RINGRAZIA ASP E VOLONTARI SONO 31 I CASI DA ACCERTARE     29/12/2021 14:08:00 Vaccarizzo Albanese - Domenica 16 gennaio 2022 nuovo vax day     09/03/2021 16:12:28 Acri: Le occasioni formative dell’Istituto Falcone     13/02/2021 19:56:03 «Solo 89 comuni calabresi superano il 65% di raccolta differenziata»  
txtRICERCA
 
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

Vivi Corigliano ONLUS spiega i motivi del trasloco della Festa delle Clementine allo Scalo
 venerdì 20 gennaio 2017 19:27
Vivi Corigliano ONLUS spiega i motivi del trasloco della Festa delle Clementine allo Scalo Vivi Corigliano è un’associazione che lavora da otto anni sul territorio, cercando di recuperare feste e tradizioni del passato, nella speranza di mantenere vivo il ricordo e la cultura del paese natio.
Proprio per questo motivo avevo programmato che la Festa delle clementine si svolgesse a Corigliano Paese e da nessun’altra parte.
Fermo restando che lo scalo di Corigliano non è ubicato in un altro comune e che gli esercenti della suddetta frazione sono compaesani, sono stato costretto, a due giorni dalla data dell’evento, ad abbandonare via Roma e piazza del Popolo, come location ideali, per piazza Salotto.
Dico costretto perché l’amministrazione aveva problemi logistici per concedermi i permessi a che la festa si svolgesse al paese.
Purtroppo non ho avuto la possibilità di fare la festa così come l’avevo immaginata, a causa mia, non nego di aver commesso degli errori, ma principalmente a causa dei numerosi problemi che ho incontrato sulla mia strada.
Durante l’organizzazione dell’evento ho trovato l’appoggio di poche persone, tra associazioni di settore e non, quindi dovevo sbrogliare tutta la matassa da solo, per non parlare del fatto che ho dovuto adattare tutta l’organizzazione dell’evento in un luogo, quale piazza Salotto, che né io né l’amministrazione comunale avevamo in programma di svolgere lì.
Grazie alla Pro Loco sono riuscito a tappare alcune falle, ma non è stato per nulla facile né redditizio.
Infatti, al contrario di ciò che alcuni pensano, sia il Comune di Corigliano, come la Provincia di Cosenza e la Regione Calabria, hanno dato solo il gratuito patrocinio per poter avere i loghi sui manifesti.
Fare a Corigliano è sempre molto difficile per tanti motivi, ma il principale è quello della mentalità. In questo paese, che maldestramente si fregia del nome di città, sbaglia solo chi fa, e, di fatti, a Corigliano non si sbaglia mai.
Per concludere posso solo dire che la festa delle Clementine verrà organizzata ancora, in un periodo dell’anno più consono (tra la seconda metà di novembre e la metà di dicembre del 2017), e al centro storico, nella speranza che l’amministrazione comunale e le associazioni, così come produttori e agricoltori, si sentano più partecipi e maggiormente coinvolti per un evento che punta a rilanciare un territorio, come la piana di Sibari e un prodotto, qual’è la clementina, che dovrebbe essere un’eccellenza della nostra Regione.
    COMUNICATO STAMPA
Visualizza in pdf
 

 
 
 
#Festa delle Clementine #Vivi Corigliano #trasloco #Scalo
 
QR-Code
Copyright © 2014-2023 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati. Direttore editoriale Giacinto De Pasquale
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone