English French German Italian Portuguese Russian Spanish
  datario
VEN 12
AGOSTO
 
jonio
Breaking
Jonio
25/04/2022 16:41:16 Rogliano: Serata di premiazioni per poeti e narratori     18/01/2022 17:40:14 VACCARIZZO A./SINDACO RINGRAZIA ASP E VOLONTARI SONO 31 I CASI DA ACCERTARE     29/12/2021 14:08:00 Vaccarizzo Albanese - Domenica 16 gennaio 2022 nuovo vax day     09/03/2021 16:12:28 Acri: Le occasioni formative dell’Istituto Falcone     13/02/2021 19:56:03 «Solo 89 comuni calabresi superano il 65% di raccolta differenziata»  
txtRICERCA
 
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

Rapina nella Stazione Ferroviaria di Corigliano Scalo: assolto uno dei presunti banditi
 venerdì 30 giugno 2017 21:23
Rapina nella Stazione Ferroviaria di Corigliano Scalo: assolto uno dei presunti banditi Si è concluso nei giorni scorsi il processo che vedeva alla sbarra il giovane coriglianese, Meligeni Marco, accusato di una violenta rapina consumatasi qualche anno addietro nella Stazione Ferroviaria di Corigliano Calabro in danno di E.B.
La rapina era avvenuta nelle prime ore del mattino davanti alla porta di ingresso della Stazione Ferroviaria, dove quattro ragazzi, per sottrarre il borsone da viaggio ed il portafogli alla vittima, l’avevano sottoposta ad un vero e proprio pestaggio tra gli sguardi increduli dei passanti.
Nella stessa mattinata la vittima si recava presso la Caserma dei Carabinieri, dove i militari lo invitavano a fornire una descrizione dei banditi, al fine di consentirne l’individuazione fotografica.
La conferma era venuta proprio dalla vittima allorquando, tra le fotografie che gli venivano mostrate dai Carabinieri, aveva riconosciuto Meligeni Marco quale uno degli autori della rapina consumata in suo danno.
Nel corso del processo celebratosi dinanzi al Tribunale di Castrovillari, la vittima si presentava per rendere la propria testimonianza e confermava il riconoscimento fotografico di Meligeni Marco effettuato nella Caserma dei Carabinieri lo stesso giorno in cui si era consumata la rapina.
Ma tale riconoscimento fotografico, sebbene sia stato confermato dalla vittima anche davanti al Tribunale, è stato successivamente sottoposto dall’Avv. Pasquale Di Iacovo ad un penetrante ed articolato controesame testimoniale, dal quale - a parere della difesa – emergeva l’inattendibilità del riconoscimento fotografico effettuato dal denunciante presso la Caserma dei Carabinieri nell’immediatezza dei fatti.
Il Tribunale di Castrovillari, all’udienza tenutasi lo scorso 23 giugno 2017, ha condiviso integralmente la tesi difensiva avanzata dal penalista coriglianese, pronunciando nei confronti dell’incolpato una sentenza di assoluzione “per non aver commesso il fatto”.
    COMUNICATO STAMPA
Visualizza in pdf
 

 
 
 
#corigliano #scalo #assoluzione #stazione ferroviaria #assoluzione
 
QR-Code
Copyright © 2014-2022 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati. Direttore editoriale Giacinto De Pasquale
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone