English French German Italian Portuguese Russian Spanish
  datario
GIO 2
LUGLIO
 
jonio
Breaking
Jonio
01/07/2020 18:26:01 Cassano Jonio: Il Consiglio Comunale approva il rendiconto di gestione 2019     01/07/2020 18:22:31 Coldiretti scrive a Gallo: «Intervenire sulla Legge Regionale agriturismo»     01/07/2020 18:17:03 Forciniti (M5S) “Il “disturbo bipolare“ della Regione Calabria“     01/07/2020 17:54:47 Castrovillari: Madonna del castello si è sviluppato un incendio sul colle     01/07/2020 17:45:35 M5S “La Santelli rimuova l’assessore Catalfamo“  
txtRICERCA
 
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

Regione. L’Assessore all’agricoltura Gallo: “L’unica arma che abbiamo per difenderci è la prevenzione“
La nostra situazione sanitaria è in gravissime difficoltà
 venerdì 27 marzo 2020 13:02
Regione. L’Assessore all’agricoltura Gallo: “L’unica arma che abbiamo per difenderci è la prevenzione“ “Non avremmo mai immaginato di iniziare questa sfida in una situazione generale così complessa. L’unica arma che abbiamo per difenderci è la prevenzione”. Lo sostiene il neo assessore all’Agricoltura, Welfare e Politiche sociali e per la famiglia Gianluca Gallo, all’indomani della prima seduta dell’undicesima legislatura regionale, dopo due mesi esatti dalle elezioni che si sono svolte lo scorso 26 gennaio. Gallo, 51 anni, è stato il consigliere regionale più votato di Forza Italia, con oltre 12mila preferenze e per due volte sindaco di Cassano allo Jonio. “La nostra situazione sanitaria – ha continuato Gallo – è in gravissima difficoltà, condizione che si trascina da decenni per responsabilità diffuse, e non siamo in grado di resistere alle sollecitazioni di questa epidemia, come sta succedendo in altre regioni. Dunque, nonostante gli enormi sforzi che sta facendo la presidente Santelli per aumentare i posti letto e contenere quanto più possibile il contagio, l’unica cosa che possiamo fare è evitare che si propaghi il virus, anche se i numeri per ora sono a nostro favore”. Al vertice delle priorità che l’assessore Gallo si è posto all’indomani dalla nomina, c’è quello di individuare e porre in atto soluzioni concrete per salvare l’agricoltura calabrese dalle conseguenze negative della pandemia. “Ho incontrato le organizzazioni agricole – ha aggiunto Gallo– e non abbiamo potuto discutere di programmazione ma, viste le contingenze storiche, di interventi emergenziali. I due settori maggiormente a rischio al momento sono quello lattiero caseario, che con la chiusura di bar e ristoranti conta circa 500 quintali di latte al giorno rimangono inutilizzati, e il settore florovivaistico, completamente dimenticato dal primo decreto ‘Cura Italia’ del governo, e a breve andrà in crisi il settore ortofrutticolo, perché c’è difficoltà a reperire manodopera e dispositivi di protezione individuale. Dunque, stiamo lavorando per reperire delle risorse a tutela del settore”. Gallo ha tenuto il 20 marzo scorso la sua prima conference call con la ministra Teresa Bellanova, per la messa a punto di un pacchetto di aiuti per il mondo agricolo. “La sfida – ha concluso l’assessore Gallo – sarà quella del territorio e della qualità, perché il mondo va sfamato e noi abbiamo le terre più fertili, ed è chiaro che la nostra sfida sarà proprio sulla qualità”.
    COMUNICATO STAMPA
Visualizza in pdf
 

 
 
 
#gallo intervista
 
QR-Code
Copyright © 2014-2020 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati. Direttore editoriale Giacinto De Pasquale
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone