English French German Italian Portuguese Russian Spanish
 
datario
MAR 25
FEBBRAIO
 
jonio
Breaking
Jonio
24/02/2020 19:28:53 Jole Santelli nel coordinamento nazionale di Forza Italia     24/02/2020 17:12:42 Emergenza Corona virus, già tre comuni calabresi hanno deciso di chiudere le scuole     24/02/2020 13:48:00 Cosenza: La Commissione parlamentare d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti farà un sopralluogo al fiume Crati     23/02/2020 11:47:37 Cariati: Educazione al patrimonio culturale, l’’IC Cariati incontra lo storico Liguori     22/02/2020 19:51:27 Calcio: Risultati e marcatori degli anticipi di oggi nei vari campionati dilettantistici regionali  
txtRICERCA
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

Con RiConoscere Corigliano Bauci e Dinci aprono le porte (allo studio) della città antica di Corigliano
 giovedì 31 ottobre 2019 19:11
Con RiConoscere Corigliano Bauci e Dinci aprono le porte (allo studio) della città antica di Corigliano Per RiConoscere Corigliano, da circa un mese, 18 studenti universitari stanno studiando il centro storico di Corigliano. È con questa evidenza che ieri, 30 ottobre, è stato presentata la campagna di studi per la conservazione e la riqualificazione del centro storico.
Una campagna voluta fortemente da Bauci e dal Dipartimento di Ingegneria civile dell’Unical (DINCI), al fine di mettere al centro del dibattito pubblico la questione dei centri storici delle due città, (su Rossano si terrà la seconda annualità) in funzione del valore umano, sociale, economico dei due borghi e, chiaramente, del loro valore architettonico.
L’analisi e lo studio si concentreranno sui Palazzi Bombini , De Rosis (Fondaco) , Solazzi , sulla Chiesa di S. Luca e Convento , su Palazzo Luzzi, Librandi (Porta de li Brandi) e Persiani, in un percorso che porterà gli studenti ad elaborare, sotto la conduzione della Prof.ssa Canonaco e della dott.ssa Bilotta, delle soluzioni progettuali per il restauro, recupero e nuova progettualità di
residenzialità e servizi per la città.
La serata ha visto anche la presenza dell’ass. Anna Maria Turano che ha portato i saluti dell’amministrazione comunale, patrocinante il progetto. E, nel contempo, la Prof. Canonaco, non ha mancato di sottolineare il silenzio dell’amministrazione sulla reale collaborazione che questa voglia instaurare con l’Ateneo.
Dalla sala degli specchi del Castello esce quindi una voce unica e forte sul valore e l’identità del centro storico di Corigliano, sull’emergenza architettonica che lo riguarda, e sulla conseguente emergenza sociale che il degrado e lo spopolamento comportano; e sulla necessità di studi scientifici sulle migliori soluzioni per rigenerarlo e restituirlo ai cittadini, affinchè, appunto, lo riconoscano.
Articolo letto 606 volte     COMUNICATO STAMPA
Visualizza in pdf
 

 
 
 
#corigliano-rossano #unical #studenti #bauci
 
QR-Code
Copyright © 2014-2020 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati.
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone