English French German Italian Portuguese Russian Spanish
 
datario
MAR 25
FEBBRAIO
 
jonio
Breaking
Jonio
24/02/2020 19:28:53 Jole Santelli nel coordinamento nazionale di Forza Italia     24/02/2020 17:12:42 Emergenza Corona virus, già tre comuni calabresi hanno deciso di chiudere le scuole     24/02/2020 13:48:00 Cosenza: La Commissione parlamentare d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti farà un sopralluogo al fiume Crati     23/02/2020 11:47:37 Cariati: Educazione al patrimonio culturale, l’’IC Cariati incontra lo storico Liguori     22/02/2020 19:51:27 Calcio: Risultati e marcatori degli anticipi di oggi nei vari campionati dilettantistici regionali  
txtRICERCA
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

Corigliano, coniugi in manette per droga: lui ai domiciliari, lei subito scarcerata
 mercoledì 26 luglio 2017 16:56
Corigliano, coniugi in manette per droga: lui ai domiciliari, lei subito scarcerata Sono comparsi davanti al Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Castrovillari, dott. Luca Colitta, i coniugi coriglianesi che mercoledì scorso, 19 luglio, venivano tratti in arresto a seguito di perquisizione domiciliare durante la quale vennero rinvenuti 30 g. circa di cocaina e 10 grammi di marijuana. Nel corso dell’udienza di convalida e dell’interrogatorio, il marito – che aveva già spontaneamente consegnato le sostanze ai militari operanti e prima che dessero corso alla perquisizione – si è assunto la paternità dell’azione, rendendo piena confessione sui fatti. La moglie, invece, ha negato ogni sua responsabilità riferendo di non essere a conoscenza per nulla della presenza della droga nella sua abitazione. Il Pubblico Ministero, dott.ssa Continisio, che non ha inteso presenziare all’incombente, aveva articolato richiesta di applicazione di misura cautelare in carcere per entrambi. E’ toccato, quindi, al Difensore dei coniugi, l’avv. Francesco Paolo Oranges, che, nel contestare, in toto, la sussistenza di qualsivoglia esigenza cautelare e, quanto alla moglie, la totale assenza di indizi, ha chiesto il rigetto della richiesta misura, vista anche la totale incensuratezza degli indagati. Il Gip, all’esito della camera di consiglio, disponeva nei confronti del marito, la misura degli arresti domiciliari mentre rigettava la richiesta di misura nei confronti della moglie, ordinandone l’immediata liberazione.
Articolo letto 4227 volte     COMUNICATO STAMPA
Visualizza in pdf
 

 
 
 
#Corigliano #coniugi #Droga #spaccio #arresti #tribunale #domiciliari
 
QR-Code
Copyright © 2014-2020 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati.
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone