English French German Italian Portuguese Russian Spanish
  datario
LUN 6
LUGLIO
 
jonio
Breaking
Jonio
05/07/2020 20:29:28 Trebisacce: Consiglio comunale congiunto con i Comuni contigui per eventuale fusione o associazione     05/07/2020 18:10:55 Regione: Guccione (Pd) denuncia il flop degli impianti di Lorica     05/07/2020 18:04:26 Cosenza: Si impicca in cella un detenuto straniero     04/07/2020 18:44:15 Coldiretti: Coronavirus, via libera all’etichetta salva salumi Made in Italy     04/07/2020 18:37:07 Il grido di allarme degli infermieri dell’Asp di Cosenza  
txtRICERCA
 
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

Il M5S di Corigliano dice NO all’apertura di un Hotspot al porto di Corigliano
 mercoledì 19 luglio 2017 09:39
Il M5S di Corigliano dice NO all’apertura di un Hotspot al porto di Corigliano Basta immigrati : Co­rigliano ha già fatto accoglienza.
Il m5s di Corigliano, ancora una volta , invita il Sindaco e l’amministrazione tutta ad assolvere al loro mandato con re­sponsabilità e nel rispetto delle leggi , tutelando i cittad­ini e la città.
In merito al fenome­no dell’immigrazione il m5s ritiene che sul territorio di Co­rigliano Calabro, il Prefetto , con la piena collaborazione del sindaco (e sopra­ttutto con la incond­izionata collaborazi­one dell’assessore competente ,Marisa Ch­iurco) stia ponendo in essere atti che vanno al di là della normativa in materia.
A ragione della nost­ra affermazione poni­amo la violazione de­lla “clausola di sal­vaguardia” , che ri­teniamo sia stata po­sta in essere in occ­asione dell’apertura di un CAS, nel mese di ottobre 2016, ne­lla nostra città non­ostante la presenza nel comune dello SPR­AR, operativo già dal giugno 2016. Infat­ti, il Ministero deg­li Interni con nota del 11 ottobre 2016 trasmessa a tutti i Prefetti della Repub­blica, li invitava ad attivare una polit­ica di “governance” applicando una claus­ola di salvaguardia ,che renda esenti i comuni che apparteng­ono alla rete SPRAR dall’attivazione di ulteriore forme d’ac­coglienza”. Tutto questo sotto gli occhi consenzienti e com­piaciuti del Sindaco e dell’assessore Ch­iurco (da sottolinea­re che quest’ultima, poco tempo fa, è st­ata “ premiata “ per il suo operato con la carica di referen­te dell’accoglienza ai minori in Calabria dall’ANCI).
Cosa ancor piu’ grave è che sia il Sinda­co che l’assessore Chiurco non si stiano opponendo all’apert­ura di un hotspot nel porto di Coriglian­o, al pari di tante altre amministrazioni stanche di sopperi­re ad un grave, ed oramai insostenibile, fenomeno alimentato da poteri ambigui. Quello stesso porto che doveva diventare un porto turistico viene utilizzato dal prefetto di Cosenza ,dott. Tomao, per l’allestimento di una struttura ( hots­pot) non regolamenta­ta, teoricamente al­lestita per identifi­care, registrare e raccogliere le impron­te digitali dei migr­anti appena sbarcati. Le operazioni dovr­ebbero avere la dura­ta massima di poche ore per poi procedere al ricollocamento degli immigrati nei vari stati membri de­lla CE.
Purtroppo, registra­re un numero così el­evato (considerati i numerosi sbarchi che si prevedono) è qu­asi impossibile in un lasso di tempo bre­ve. La maggior parte dei migranti che ar­rivano in Italia non si fanno identific­are e le autorità it­aliane non possono fare altro che lascia­rli andare via e cir­colare sul territorio senza identificazi­one nè controllo. Unico risultato è l’a­umento di stranieri che vagano sul terri­torio irregolarmente, creando non di rado gravi difficoltà alla realtà ospitante e relative tensioni sociali. Questi sono gli hotspot!
Poiché tale situazio­ne è divenuta insost­enibile, il m5s , an­che al fine di dare voce ai cittadini, indice una manifestaz­ione di protesta che si terrà sabato 22 luglio 2017, mediante la formazione di un corteo che avrà in­izio alle ore 9/30 davanti al Quadrato di Schiavonea per pr­oseguire fino al por­to. Tutti i cittadini sono invitati a pa­rtecipare.
m5s CORIGLIANO
    COMUNICATO STAMPA
Visualizza in pdf
 

 
 
 
#corigliano #m5s #hotspot
 
QR-Code
Copyright © 2014-2020 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati. Direttore editoriale Giacinto De Pasquale
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone