English French German Italian Portuguese Russian Spanish
  datario
GIO 24
SETTEMBRE
 
jonio
Breaking
Jonio
16/09/2020 17:28:30 Arriva la replica della dirigente scolastica Anna Bruno dell’I.t.c.g.t. / liceo “G.B. Falcone” di Acri     12/09/2020 18:49:31 Habemus Papam, nominato il nuovo Direttore del Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide     11/09/2020 11:50:21 San Demetrio Corone: Dieci proposte per un Pd controcorrente     07/09/2020 17:16:21 Acri: Anna Bruno è la nuova Dirigente dell’Istituto “Falcone“     06/09/2020 18:16:21 Nicola Pepe, il vincitore di “Hell’s Kitchen Italia” omaggia la Calabria con il nostro cibo tipico  
txtRICERCA
 
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

Francesco de Paula al Metropol di Corigliano 17 febbraio
Per celebrare il 600° anniversario dalla nascita di San Francesco di Paola, il santo patrono della Calabria.
 mercoledì 15 febbraio 2017 16:33
Francesco de Paula al Metropol di Corigliano 17 febbraio Giro di boa per la Stagione Teatrale Città di Corigliano Calabro 2016/17. Il 17 Febbraio sarà la volta del maestoso “Francesco de Paula. L’Opera”. Lo spettacolo, ideato e voluto dal M.° Francesco Perri, (Compositore, direttore d’orchestra, autore di colonne sonore, docente di Conservatorio al “Giacomantonio” di Cosenza, saggista e sperimentatore di nuovi orizzonti musicali), per celebrare il 600° anniversario dalla nascita di San Francesco di Paola, (27 marzo 1416), ha già ricevuto le attenzioni della carta stampata, delle testate online e delle numerose emittenti televisive e radiofoniche nazionali, regionali e locali e ben tre sold out al Teatro Alfonso Rendano di Cosenza.
Il testo teatrale copre una parte significativa di San Francesco di Paola: dalla costruzione dell’ordine fino alla partenza per la francia. Un arco di tempo che copre più di cinquant’anni e che si sviluppa sempre in Calabria. L’operazione non vuole essere né solo musicale né esclusivamente teatrale in quanto cerca di far confluire diverse esperienze (ballo, canto, prosa, multimedialità) e di offrire un prodotto che possa essere ad ampio spettro e per tutti. In questo senso si pensa a strategie che possano coinvolgere lo spettatore e, magari, renderlo parte integrante dello spettacolo. Le scenografie saranno in led wall o con videoproiettori, spesso in movimento. L’idea è quella di coinvolgere in toto la platea e di creare dei fermo immagine come fossero dipinti dalla mano del Caravaggio.
La compagnia, composta da ben oltre sessanta elementi è magistralmente diretta dal regista Marco Simeoli, brillante artista che coniuga sapientemente una pluriennale esperienza a fianco di Gigi Proietti.
L’evento ha ottenuto, oltre al patrocinio del Comune e della Provincia di Cosenza, anche quello del Giubileo col segretariato di Massimiliano Solaini, della Fondazione dei Beni Artistici e Culturali della Chiesa, dell’ ordine dei frati minimi, della curia di Cosenza e del Pontificio Consiglio della Cultura- il “Ministero della Cultura” della Santa Sede- presieduto dal Card. Gianfranco Ravasi (quest’ultimo ha sottoposto il progetto alla valutazione della competente commissione del dicastero che ne ha riconosciuto il significativo valore artistico e l’alto potenziale di diffusione della figura del santo taumaturgo).
Analogo patrocinio è stato concesso dalla “Fondazione per i Beni e le Attività Artistiche della Chiesa” presieduta da Renato Poletti. La produzione è rigorosamente “made in Calabria” e vede scendere in campo ben quattro realtà associative: “A POIS”, “FileinSonus”, “Belcanto Leoncavallo” e “Idea”.
Capo squadra del team di attori, cantanti e ballerini è Renato Campese. A vestire i panni del santo da giovane sarà, invece, il tenore Federico Veltri. Completano il cast: Caterina Misasi (tra i protagonisti della fiction “Centovetrine” e della serie “Un medico in famiglia”), Lalo Cibelli, Francesco Castiglione (ha al suo attivo “Le tre rose di Eva”, “Un passo dal cielo”, “Che Dio ci aiuti”, “Don Matteo 10”), Annalisa Sprovieri, Daniele Derogatis, Vito Aquino, Andrea Solano, Francesca Lazzaro, Mirko Iaquinta, Davide Carpino, Alessandro Castriota Scanderbeg , Chiara Ricca, Fedele Forestiero e Alessandro Stancato.
La scenografia è stata affidata a Giampiero Olivito, le coreografie a Giuseppe Ferraro, l’organizzazione e la promozione a Giada Falcone, trucco e acconciature Marinella Giorni, direzione del coro Giuseppe Ferraro. Ecco che dopo il successo ottenuto dalla Compagnia di Diego Ruiz con il suo divertente “Cuori Scatenati” e la grande prova attoriale del maestro Lello Arena con “Parenti Serpenti”, siamo sicuri che anche questo evento toccherà i cuori del caloroso pubblico del teatro Metropol di Corigliano. Non resta che affrettarsi ad acquistare i biglietti, a partire da € 7.00, presso il caffè Alfieri in via Nazionale, o per info, telefonare al 360.395626.

Direttore Artistico
Pasquale Aversente
    COMUNICATO STAMPA
Visualizza in pdf
 

 
 
 
#Francesco de Paula #Opera #Metropol
 
QR-Code
Copyright © 2014-2020 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati. Direttore editoriale Giacinto De Pasquale
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone