English French German Italian Portuguese Russian Spanish
  datario
MAR 7
LUGLIO
 
jonio
Breaking
Jonio
06/07/2020 19:55:07 Tirocinanti Calabresi: In 7000 mila senza garanzie occupazionali     06/07/2020 16:58:07 Cassano Jonio: Riaprono il Museo Nazionale della Sibaride e il Parco Archeologico     06/07/2020 16:53:56 Sull’emergenza sanità in Calabria manifestazione mercoledì 8 luglio     05/07/2020 20:29:28 Trebisacce: Consiglio comunale congiunto con i Comuni contigui per eventuale fusione o associazione     05/07/2020 18:10:55 Regione: Guccione (Pd) denuncia il flop degli impianti di Lorica  
txtRICERCA
 
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

L’esecutivo Geraci, la Ecoross e la mancanza di trasparenza
 lunedì 3 ottobre 2016 22:14
L’esecutivo Geraci, la Ecoross e la mancanza di trasparenza In tempi di “vacche magre” per le casse comunali, con l’aumento delle aliquote ai massimi storici, le scandalose trattenute dei buoni libro ai bambini, e altri più o meno odiosi stratagemmi per fare cassa indiscriminatamente sulle spalle e sulla pelle dei cittadini, lascia abbastanza sorpresi il fatto che l’amministrazione comunale abbia trovato conveniente abbuonare, attraverso un’apposita transazione, gran parte delle già esigue sanzioni comminate alla Ecoross per il mancato raggiungimento degli obiettivi minimi di raccolta differenziata previsti dal contratto.
Come i più informati sapranno, il contratto che lega la Ecoross e il comune di Corigliano è particolarmente oneroso per le casse comunali, e non comprende servizi come la raccolta dell’amianto e la pulizia della spiaggia, che vengono pagati a parte. Inoltre, non bastasse l’esoso costo base del servizio, molto più alto di quanto accade per esempio nella vicina Rossano, la società aggiudicataria ha anche diritto ad una rivalutazione annuale dei canoni sulla base degli indici ISTAT, che finisce ogni anno ad ingrossare i debiti fuori bilancio per diverse decine di migliaia di euro!
In uno scenario simile ci chiediamo se davvero vi fosse l’opportunità di essere così indulgenti nel praticare un ulteriore sconto alla Ecoross, rispetto a sanzioni che erano già particolarmente basse rispetto a quanto si sarebbe dovuto pretendere sulla base di quanto previsto dal contratto. E ancora: per quale motivo il verbale di transazione non è stato pubblicato sull’albo pretorio, come le normative sulla trasparenza impongono? Si procede a ridurre le risorse pubbliche secondo una valutazione quantomeno discutibile, e per di più non si rende edotta la cittadinanza delle motivazione alla base di questa scelta, e questo è inaccettabile.
Del resto, questa è l’amministrazione comunale che ha di fatto ridotto all’osso la possibilità dei consiglieri di esercitare il proprio mandato, perché ogni volta che c’è documentazione su cui esprimersi in consiglio comunale, questa viene inviata agli stessi solo il giorno prima della seduta, e spesso e volentieri anche in maniera gravemente incompleta. Cosa accaduta, ad esempio, in occasione dell’approvazione di debiti fuori bilancio senza che i consiglieri abbiano potuto visionare le relative pezze giustificative.
Questa amministrazione, con la sua concezione del potere come di qualcosa di personale e assoluto, che non ha mai inteso condividere e concordare con le opposizioni e i cittadini il proprio (inesistente) indirizzo politico, farebbe bene a dimettersi in blocco oggi piuttosto che domani.

Francesco Sapia – Portavoce m5s in consiglio comunale
    COMUNICATO STAMPA
Visualizza in pdf
 

 
 
 
#m5s #corigliano #politica #geraci #ecoross #trasparenza
 
QR-Code
Copyright © 2014-2020 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati. Direttore editoriale Giacinto De Pasquale
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone