English French German Italian Portuguese Russian Spanish
  datario
MAR 7
LUGLIO
 
jonio
Breaking
Jonio
06/07/2020 19:55:07 Tirocinanti Calabresi: In 7000 mila senza garanzie occupazionali     06/07/2020 16:58:07 Cassano Jonio: Riaprono il Museo Nazionale della Sibaride e il Parco Archeologico     06/07/2020 16:53:56 Sull’emergenza sanità in Calabria manifestazione mercoledì 8 luglio     05/07/2020 20:29:28 Trebisacce: Consiglio comunale congiunto con i Comuni contigui per eventuale fusione o associazione     05/07/2020 18:10:55 Regione: Guccione (Pd) denuncia il flop degli impianti di Lorica  
txtRICERCA
 
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

Il M5S chiede chiarimenti al Comune di Corigliano sul PRG
 giovedì 23 giugno 2016 14:41
Il M5S chiede chiarimenti al Comune di Corigliano sul PRG Dal PRG tuttora vigente, adottato nel 1986, emerge che erano previste strade di collegamento veloce e strade che delimitavano le zone da edificare, da cui diramavano arterie di quartiere.
Le nuove zone previste edificabili dovevano essere servite da una viabilità efficiente.
Era chiaro agli occhi dei progettisti che le nuove zone da edificare avrebbero avuto bisogno di opportune strade di collegamento, e non a caso queste vennero previste nel PRG. In assenza di queste, lo sviluppo urbano della nostra città sarebbe stato insostenibile e avrebbe congestionato le arterie stradali già esistenti, con le conseguenze del caso a tutti note; pertanto lo sviluppo delle zone edificabili e la realizzazione delle relative strade avrebbero dovuto procedere di pari passo.
Al contrario, a Corigliano l’interesse del singolo ha prevalso su quello della collettività, e l’attenzione delle varie amministrazioni che si sono succedute nei 30 anni successiv si è concentrato sulla sola edificazione di case, attraverso concessioni rilasciate singolarmente, un assenza di una visione d’insieme (diversi vicoli da un lato, muri da altri, impossibilità d’accesso viario, recinzioni a varie quote, etc) e di una viabilità secondaria, connessa alla principale.
Trenta anni non sono bastati a realizzare le strade previste dal PRG, mentre nel frattempo veniva occupato un vasto territorio da costruzioni d’ogni genere.
Non vi è stata alcuna programmazione di esecuzione di lavori né espropri.
Perché le amministrazioni non hanno sostenuto la viabilità prevista nello strumento urbanistico vigente? Perché nelle aree su cui avrebbero dovuto sorgere strade di collegamento sono state rilasciate concessioni edilizie? Perché ancora detta viabilità resta formalmente prevista, nonostante la sua sopravvenuta irrealizzabilità?
Visto, l’assenza di una Variante; vista la possibilità di realizzazione di quartieri interclusi in viabilità “ormai cieche”; visti i danni subiti dai cittadini per non disporre di viabilità, si chiede alla spettabile Amministrazione cosa si intende fare:
Regolarizzare le costruzioni poste nelle aree viarie previste e mai realizzate?
Fare una variante postuma, ammesso che ciò sia possibile?
Mettere in atto un piano di recupero viario straordinario basato su sopraelevazioni o opere sotterranee?
Individuare i vari responsabili permissivi delle opere realizzate sulla viabilità prevista?
Provare a interfacciarsi con gli enti istituzionali gerarchicamente superiori (Provincia, Regione) nell’ottica di trovare una soluzione condivisa e praticabile?
La nostra città reclama una viabilità che sia in grado di garantire gli spostamenti urbani, rendendo la città più vivibile, praticabile e favorendo gli scambi commerciali e l’attrattività sociale e turistica della nostra città. Chi amministra non può voltarsi dall’altra parte di fronte ad una necessità così impellente che, non affrontata da anni, penalizza in maniera molto pesante il nostro territorio e chi lo vive.
Vogliamo, in sostanza, sapere se le S.V. hanno un programma in merito a questa tematica, o se preferiscono “vivacchiare” e terminare il mandato in maniera anonima, lasciando tutto così com’è.
    COMUNICATO STAMPA
Visualizza in pdf
 

 
 
 
#M5S #interrogazione #PRG #Comune Corigliano Calabro
 
QR-Code
Copyright © 2014-2020 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati. Direttore editoriale Giacinto De Pasquale
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone