English French German Italian Portuguese Russian Spanish
  datario
LUN 13
LUGLIO
 
jonio
Breaking
Jonio
13/07/2020 19:34:57 Regione: Le richieste dell’assessore Catalfamo al ministro Azzolina durante l’incontro all’Ufficio scolastico regionale a Catanzaro     13/07/2020 17:53:01 Regione: Presentato il piano di interventi straordinari di pulizia per la prevenzione di incendi boschivi     13/07/2020 17:40:01 Cassano Jonio: Presentata la pubblicazione SIBARI ESTATE SICURA     12/07/2020 18:25:22 Regione: Emergenza Covid -19 e sbarchi: Gallo chiede responsabilità a Pd e M5S     12/07/2020 18:22:07 Regione: La Santelli scrive al presidente Conte sul problema degli sbarchi  
txtRICERCA
 
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

MOVIMENTO CENTRO STORICO: “SAPPIATE POLITICI CHE IL RISPETTO È UN DIRITTO INALIENABILE DELLA PERSONA, NON UN MODO ARBITRARIO E OFFENSIVO“
 mercoledì 13 aprile 2016 11:14
MOVIMENTO CENTRO STORICO: “SAPPIATE POLITICI CHE IL RISPETTO È UN DIRITTO INALIENABILE DELLA PERSONA, NON UN MODO ARBITRARIO E OFFENSIVO“ In politica, quello che paga è la sudditanza, uno strumento per tenere qualcuno legato a se, ma forse solo perchè non si ha nient’altro in mano, ogni rapporto dovrebbe essere libero, sincero, un dare e un avere e la bilancia non può mai, o meglio non dovrebbe mai pesare più da una parte (dei politici) che dall’altra, altrimenti il rapporto non è equilibrato. Oggi, esprimere liberamente le proprie idee comporta inimicizie, prese di posizioni scomposte, arroganti, tra queste anche quello di vedersi tolto il saluto. Se vivi male (non è il mio caso) perchè non sei nelle loro grazie, ti devi sottomettere alle loro disarticolate discussioni, con ipocrisia esagerata, godono ad osservarti dall’alto, quello che più infastidisce è che a comportarsi da cafoni ignoranti sono per lo più quelli che dipendono dalla politica, quelli che si ritengono intoccabili, allergici alla critica, sono in maggior parte persone che si rifanno alla sinistra radicale, tipo SEL, Rif. Comunista, a questi si accomuna la sparuta rappresentanza del m5s e qualche altro del PD. Quelli che si distinguono in positivo, vuoi per cultura, vuoi perchè vivono la politica come ascolto, come confronto, come dialogo sono coloro che in maggior parte vengono dalla vecchia politica dove il rispetto per l’avversario politico era dovuto, erano sacre le ideologie e l’appartenenza politica, e forse per questo, a differenza di quei mediocri politici condividono buona parte delle idee del movimento centro storico. Il comportamento dei primi è parte integrante dei loro retaggi, delle loro sconfitte, e per questo vendicativi, rancorosi, virtù che saranno punite dagli elettori. Non prevaricare l’altro con le proprie idee, con la propria arroganza, ma lasciare a ciascuno la possibilità di esprimere liberamente le proprie, avendo l’elasticità mentale per accettare anche senza condividerle. Non sentirsi superiore a nessuno per censo, aspetto fisico, ma sapere ascoltare senza giudicare. E’ la consapevolezza di vivere in un mondo dove tutti noi facciamo scelte, dove ognuno di noi è diverso dall’altro, dove ognuno di noi pensa in maniera diversa da qualcun altro è proprio in nome della parola rispetto è giusto accettare chi vive o pensa in maniera diversa dalla vostra e non per questo è peggiore di voi, anzi forse qualcuno è nettamente migliore. Limitare il ragionamento alle relazioni umane, significa essere assolutamente incoscienti poiché si nega il rispetto umano, si nega spesso il fatto di “essere”. Non può esserci rispetto per un individuo senza rispettare ciò che fa, ciò che scrive, fosse anche la più bassa delle attività. Non sono d’accordo con chi intende il rispetto come una forma di riverenza formale, una genuflessione più o meno metaforica, una specie di manifestazione di sudditanza. Il rispetto di cui mi occupo è un’altra cosa, penso al rispetto che si deve a tutto ciò che è “l’altro” da noi, all’ambiente, agli animali, ai beni pubblici e privati, alle leggi ecc. Rispetto si deve a tutto ciò che esiste, io compreso, in questa forma, sappiate che tutto ciò sta alla base di qualunque tipo di relazione umana, finanche dell’esistenza stessa. Sanno fare politica, insultando, denigrando, non sanno fare altro.

Per il movimento centro storico: Luzzi Giorgio
    COMUNICATO STAMPA
Visualizza in pdf
 

 
 
 
#Movimento Centro Storico #Politici #Rispetto #Offensivo
 
QR-Code
Copyright © 2014-2020 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati. Direttore editoriale Giacinto De Pasquale
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone