English French German Italian Portuguese Russian Spanish
  datario
SAB 19
SETTEMBRE
 
jonio
Breaking
Jonio
16/09/2020 17:28:30 Arriva la replica della dirigente scolastica Anna Bruno dell’I.t.c.g.t. / liceo “G.B. Falcone” di Acri     12/09/2020 18:49:31 Habemus Papam, nominato il nuovo Direttore del Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide     11/09/2020 11:50:21 San Demetrio Corone: Dieci proposte per un Pd controcorrente     07/09/2020 17:16:21 Acri: Anna Bruno è la nuova Dirigente dell’Istituto “Falcone“     06/09/2020 18:16:21 Nicola Pepe, il vincitore di “Hell’s Kitchen Italia” omaggia la Calabria con il nostro cibo tipico  
txtRICERCA
 
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

M5S: REPLICA AL PD SCHIAVONEA SU TRIVELLE E RIFIUTI
 domenica 6 marzo 2016 20:48
M5S: REPLICA AL PD SCHIAVONEA SU TRIVELLE E RIFIUTI A proposito del comunicato diffuso ieri dal circolo PD Schiavonea, che riporta le affermazioni del presidente della commissione ambiente del consiglio regionale Domenico Bevacqua, è opportuno e quantomai doveroso mettere in atto una vera e propria “operazione verità”, e smentire le informazioni false e disorientanti in esso contenute.
Stando al suddetto comunicato, che stranamente non reca nessuna firma, pare che il consigliere Bevacqua abbia affermato che non vi sia alcun pericolo di trivellazioni incombente su di noi, dal momento che le recenti modifiche normative avrebbero reso inattuabili le concessioni. A proposito del bando rifiuti, poi, Bevacqua sosterrebbe trattarsi di un atto dovuto, perché ereditato dalla precedente giunta.
Prima precisazione sulla questione trivelle: NON E’ AFFATTO VERO che le ultime modifiche rendono inefficaci le concessioni già rilasciate, perché la legge di stabilità appena approvata non le mette minimamente in discussione. Tanto è vero che la procedura di autorizzazione del pozzo alla foce del Crati è già in fase avanzata, ed è fondamentale che le istituzioni locali, regione in primis, si oppongano con tutte le loro forze presentando osservazioni negative.
Tra l’altro, a testimonianza della scarsa reattività e sensibilità della Regione Calabria su questo tema, dobbiamo aggiungere che solo grazie alla nostra pressione costante gli uffici regionali hanno iniziato a seguire la questione. Lo scorso 23 febbraio, difatti, siamo stati noi del M5S di Corigliano a inviare al presidente Oliverio, all’architetto Riello e all’avvocato Spanti il progetto che loro non avevano ancora materialmente in mano!
Sulla questione rifiuti, poi, ecco che il PD si cimenta nel più classico degli scaricabarile, a cui i nostri politici di qualsiasi schieramento ci hanno abituato da anni. NON E’ VERO che il bando per i rifiuti all’estero non possa essere ritirato, dal momento che non c’era mai stata assegnazione o firma di contratto. Siamo all’assurdo. Il PD vuole mandarci le trivelle e inondarci di spazzatura facendo finta di essere contro, o comunque di non poter farci nulla!
Quindi, con amarezza dobbiamo rimarcare la leggerezza e il pressappochismo di chi dovrebbe rappresentarci nelle Istituzioni. Lanciare messaggi distensivi e tranquillizzanti attraverso la diffusione di informazioni false è una pratica pericolosissima, che un partito di governo dovrebbe guardarsi bene dall’attuare.
Anziché tranquillizzarci con frasi fatte e senza nulla di concreto, inziate a fare quello per cui siete stati votati e venite pagati: difendere il vostro territorio e fare gli interessi dei cittadini che lo vivono, anziché quelli delle lobbies del petrolio e della spazzatura!

Francesco Sapia – Portavoce M5S Corigliano Calabro
    COMUNICATO STAMPA
Visualizza in pdf
 

 
 
 
#m5s #politica #sapia #pd #replica #trivelle #rifiuti
 
QR-Code
Copyright © 2014-2020 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati. Direttore editoriale Giacinto De Pasquale
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone