English French German Italian Portuguese Russian Spanish
  datario
SAB 19
SETTEMBRE
 
jonio
Breaking
Jonio
16/09/2020 17:28:30 Arriva la replica della dirigente scolastica Anna Bruno dell’I.t.c.g.t. / liceo “G.B. Falcone” di Acri     12/09/2020 18:49:31 Habemus Papam, nominato il nuovo Direttore del Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide     11/09/2020 11:50:21 San Demetrio Corone: Dieci proposte per un Pd controcorrente     07/09/2020 17:16:21 Acri: Anna Bruno è la nuova Dirigente dell’Istituto “Falcone“     06/09/2020 18:16:21 Nicola Pepe, il vincitore di “Hell’s Kitchen Italia” omaggia la Calabria con il nostro cibo tipico  
txtRICERCA
 
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

TRIVELLE: LA QUESTIONE DEL CRATI NON E’ AFFATTO CHIUSA
 domenica 6 marzo 2016 15:05
TRIVELLE: LA QUESTIONE DEL CRATI NON E’ AFFATTO CHIUSA La questione del permesso di ricerca sul fiume Crati DR74 AP è tutt’altro che chiusa. La questione sulle trivellazioni alla foce del fiume Crati sarà definitivamente chiusa solo quando il ministero e il governo revocherà definitvamente il permesso di ricerca. E’ bene che i cittadini lo sappiano e che vadano necessariamente a votare il referendum del 17 aprile per proteggere le 12 miglia marine del mar Jonio e di tutti i mari italiani . Lo abbiamo spiegato a chiunque lo ha chiesto: associazioni, cittadini e anche partiti politici. Se il procedimento andrà avanti i comuni, le associazioni e il resto delle istituzioni devono comunqe opporsi a qualsiasi procedimento di Valutazione d’impatto ambientale. Di contro la regione Calabria ha tutto il diritto di mettere in campo azioni e politiche di sostenibilità per il territorio.

Comunicato Noscorie Trisaia
    COMUNICATO STAMPA
Visualizza in pdf
 

 
 
 
#Trivelle #Crati #migliaia #mare Jonio
 
QR-Code
Copyright © 2014-2020 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati. Direttore editoriale Giacinto De Pasquale
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone