English French German Italian Portuguese Russian Spanish
  datario
GIO 4
MARZO
 
jonio
Breaking
Jonio
13/02/2021 19:56:03 «Solo 89 comuni calabresi superano il 65% di raccolta differenziata»     13/02/2021 19:52:52 Cassano Jonio: Garofalo “Verità sui casi di tumori nel Comune“     13/02/2021 19:47:59 Cassano Jonio: Sport nei parchi, la Giunta approva la partecipazione all’avviso pubblico     13/02/2021 17:20:51 Shock della pandemia, Confartigianato Calabria: 42mila occupati in meno     29/01/2021 18:48:18 Per l’Iss rischio basso in Calabria. Spirlì annuncia la zona gialla: «Rt a 0,7»  
txtRICERCA
 
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

INDAGINI ESPLORATIVE, C’È L’ORDINANZA NO TRIV
ATTIVITÀ DI RICERCA IDROCARBURI VIETATE
 lunedì 29 febbraio 2016 16:56
INDAGINI ESPLORATIVE, C’È L’ORDINANZA NO TRIV Indagini esplorative e ricerca ed estrazione di idrocarburi liquidi e gassosi nel territorio e nelle acque dell’Alto Jonio cosentino, l’Esecutivo GERACI dice NO alle trivellazioni, attraverso un’ordinanza. Agricoltura, pesca e qualità della vita, obiettivi: tutelare risorse paesaggistico-territoriali, evitare la compromissione definitiva ed irreversibile di ogni ipotesi di sviluppo turistico e la devastazione dei fondali marini e di conseguenza della fauna.
È quanto fa sapere l’assessore all’ambiente Marisa CHIURCO.
Dal riconoscimento del Parco della Sila come Riserva della Biosfera UNESCO che coinvolge 66 comuni e oltre 43 soggetti pubblici (Provincia, Regione, Università della Calabria, sindacati, camere di commercio, Confindustria, associazioni di categoria e altri) all’individuazione della FOCE DEL CRATI quale area SIC - Sito di Importanza Comunitaria; passando dall’adesione al contratto Fiume Crati; dalla presenza documentata nel mar Jonio di cetacei e tartarughe marine del tipo “Caretta Caretta” che continuano a preferire le nostre spiagge per la nidificazione, passando dalla relazione del Prevenzione e previsione dei rischi della Provincia di Cosenza, e fino alla relazione della commissione ICHESE che non esclude la correlazione tra fenomeni sismici e le operazioni di ricerca di idrocarburi in mare. L’ordinanza di divieto e sospensione di ogni attività legata alla ricerca di idrocarburi si aggiunge alla documentazione prodotta e raccolta in questi mesi dall’assessorato all’ambiente strumentale a dimostrare che il progetto delle trivellazioni a mare non era, non è e non sarà compatibile con l’identità e lo sviluppo sostenibili di questo territorio.
Si tratta dell’ultima iniziativa in ordine di tempo - dichiara l’assessore CHIURCO - che l’Esecutivo GERACI ha intrapreso per aggiungere alla corposa documentazione che ci ha visto e che continua a vederci contrari, ulteriori strumenti al nostro NO alle trivellazioni. Ciò che preoccupa – continua - oltre alla minaccia che simili operazioni potrebbero comportare per l’ambiente e le potenzialità attrattive del territorio, sono i pericoli per la salute e la sicurezza dei cittadini. Le attività di ricerca ed estrazioni, così come la Basilicata insegna, comporterebbero il rischio di inquinamento delle falde acquifere. Non è escluso che la perforazione della crosta terrestre – aggiunge – potrebbe far aumentare il rischio di attività sismiche, in un territorio dove il dissesto idrogeologico continua a far registrare fenomeni franosi costanti e preoccupanti. La letteratura scientifica non rassicura. Basti pensare agli incidenti verificatisi nel Golfo del Messico e nelle acque al largo della Scozia e del Brasile con i gravissimi incidenti verificatisi con la fuoriuscita di petrolio. Anche dal punto di vista dei vantaggi economici ed occupazionali il territorio non ne trarrebbe benefici.
L’ordinanza vieta e intima la sospensione, con decorrenza immediata, nel territorio di Corigliano e nel bacino jonico antistante alla Città del Castello Ducale, l’installazione di macchine e/o attività presupposta, connessa e consequenziale alla ricerca di idrocarburi solidi e gassosi e collegate alle attività di ispezione e trivellazione.

(Fonte: MONTESANTO SAS – Comunicazione & Lobbying)
    COMUNICATO STAMPA
Visualizza in pdf
 

 
 
 
#NO TRIV #Ordinanza #Vietato #Ambiente #Chiurco
 
QR-Code
Copyright © 2014-2021 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati. Direttore editoriale Giacinto De Pasquale
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone