English French German Italian Portuguese Russian Spanish
  datario
LUN 6
LUGLIO
 
jonio
Breaking
Jonio
05/07/2020 20:29:28 Trebisacce: Consiglio comunale congiunto con i Comuni contigui per eventuale fusione o associazione     05/07/2020 18:10:55 Regione: Guccione (Pd) denuncia il flop degli impianti di Lorica     05/07/2020 18:04:26 Cosenza: Si impicca in cella un detenuto straniero     04/07/2020 18:44:15 Coldiretti: Coronavirus, via libera all’etichetta salva salumi Made in Italy     04/07/2020 18:37:07 Il grido di allarme degli infermieri dell’Asp di Cosenza  
txtRICERCA
 
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

IL PARTITO SEDE “ISTITUZIONALE” IN CUI I CITTADINI SI RITROVANO PER CONCORRERE A DETERMINARE GLI INDIRIZZI E LE SCELTE DELLA COMUNITÀ
 giovedì 10 dicembre 2015 17:52
IL PARTITO SEDE “ISTITUZIONALE” IN CUI I CITTADINI SI RITROVANO PER CONCORRERE A DETERMINARE GLI INDIRIZZI E LE SCELTE DELLA COMUNITÀ Alle elezioni Amministrative del 2013, Corigliano ha avuto dodici candidati a sindaco sostenuti da ben 19 liste elettorali di cui ne riportiamo l’elenco:
1 MOVIMENTO 5 STELLE
2 CORIGLIANO SVEGLIATI
3 RIFONDAZIONE COMUNISTA
4 RIVOLUZIONE IN COMUNE
5 IDEA SOCIALE
6 MOVIMENTO SAN MAURO
7 SEL- PSI
8 PARTITO DEMOCRATICO
9 IL POPOLO DELLA LIBERTA’
10 UN VOLTO NUOVO
11 UNIONE DI CENTRO
12 CORIGLIANO DOMANI
13 LIBERI AUSONI
14 LISTA SOLE
15 LISTA CIVICA PER CORIGLIANO
16 CITTA’ VIRTUOSA
17 ALLEANZA PER CORIGLIANO
18 LA SVOLTA
19 LA SCELTA GIUSTA.

Di queste diciannove liste, come si può notare, solo cinque erano liste legate direttamente ai partiti tradizionali mentre ben quindici erano liste civiche. Come si sa, vinse quelle elezioni il raggruppamento che sosteneva Giuseppe Geraci composto da sole liste civiche.
Il sindaco Geraci, sebbene forte dell’ampio consenso elettorale e in possesso di una personale esperienza amministrativa pluriennale, ha messo in piedi una compagine amministrativa che, come si evidenzia nei fatti, non ha saputo creare il riscatto sperato dal popolo coriglianese, dopo l’operato dell’Antimafia, né dal punto di vista morale né dal punto di vista amministrativo. Eppure nei suoi primi due mandati, Geraci aveva abbozzato ad una parvenza di capacità amministrativa.
Ora non si fa male a pensare che, forse, proprio la crisi dei partiti tradizionali, la gestione oligarchica delle sedi politiche e il conseguente avvento di tante liste civiche “ad personam” sia la concausa della crisi istituzionale in cui versa oggi il Comune di Corigliano, col suo Consiglio e la sua Giunta.
Proprio la perdita di ruolo dei partiti è diventato il fattore di crisi della politica e delle istituzioni amministrative. Si pone quindi l’esigenza di ridare un ruolo ai partiti affinché siano il centro di dibattito, l’occasione di recupero del confronto, la sede della riscoperta della politica. Occorre riportare a Corigliano il partito al centro del quadro delle riforme e deve essere il principale artefice del risanamento. Il partito deve essere la sede “istituzionale” in cui i cittadini si ritrovano per concorrere a determinare gli indirizzi e le scelte della comunità.
Ma per portare i cittadini alla politica occorre offrire loro sedi di dibattito trasparenti, garantite, in cui ognuno possa vedere valorizzato il proprio contributo. Naturalmente, bisogna superare l’impostazione strettamente privatistico dell’ordinamento dei partiti e combattere le forme di oligarchia presenti ed evidenti. Il cittadino-iscritto deve incidere sulla formazione di una nuova classe politica, sulla determinazione delle liste elettorali, sulla scelta dei candidati e sulla stesura dei programmi amministrativi.
Il Partito Democratico di Corigliano ha avviato e sostiene questo nuovo percorso e, alla luce di quanto su detto, invita i simpatizzanti a rinnovare la propria tessera di partito o richiederla per la prima volta. Il personale contributo dei singoli iscritti darà forza al nuovo progetto in cui il PD crede per il risveglio della politica a Corigliano: una politica intesa come servizio e partecipazione, capace di restituire dignità a questo territorio e di creare dirigenti validi che abbiano a cuore il solo bene comune.
Quanti sono interessati ad iscriversi al Partito Democratico, possono farlo recandosi presso la sede territoriale. Per chi si vuole iscrivere presso il circolo dello Scalo, sito in via Nazionale, può recarsi nei giorni di giovedì e venerdì dalle ore 19,30 alle ore 21,00; Responsabile del tesseramento Giuseppe Pirro. Possono iscriversi tutti coloro che hanno compiuto il sedicesimo anno di età.
Saranno presenti il Segretario e gli attivisti del Circolo Pd che accoglieranno gli iscritti e i simpatizzanti per dialogare sulla situazione sociale e politica locale e nazionale. Mancando pochi giorni al Natale sarà anche l’occasione per scambiarsi gli auguri per le imminenti festività

Partito Democratico
Circolo Coriglino Scalo
    COMUNICATO STAMPA
Visualizza in pdf
 

 
 
 
#PD #Politica #elezioni #amministrative
 
QR-Code
Copyright © 2014-2020 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati. Direttore editoriale Giacinto De Pasquale
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone