English French German Italian Portuguese Russian Spanish
  datario
DOM 27
SETTEMBRE
 
jonio
Breaking
Jonio
16/09/2020 17:28:30 Arriva la replica della dirigente scolastica Anna Bruno dell’I.t.c.g.t. / liceo “G.B. Falcone” di Acri     12/09/2020 18:49:31 Habemus Papam, nominato il nuovo Direttore del Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide     11/09/2020 11:50:21 San Demetrio Corone: Dieci proposte per un Pd controcorrente     07/09/2020 17:16:21 Acri: Anna Bruno è la nuova Dirigente dell’Istituto “Falcone“     06/09/2020 18:16:21 Nicola Pepe, il vincitore di “Hell’s Kitchen Italia” omaggia la Calabria con il nostro cibo tipico  
txtRICERCA
 
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

Cassano Jonio: Il comune aderisce alla campagna sul censimento dell’amianto
Si tratta di immobili di proprietà pubblica
 lunedì 1 giugno 2020 17:50
Cassano Jonio: Il comune aderisce alla campagna sul censimento dell’amianto Il Comune di Cassano All’Ionio, ha aderito, con una manifestazione di interesse, alla Campagna di Censimento degli immobili di proprietà pubblica contenenti amianto e alla pre-adesione relativa alla procedura finalizzata alla concessione di contributi per la rimozione e lo smaltimento dei manufatti contenenti amianto. L’atto, formalizzato a firma del sindaco Gianni Papasso, è stato trasmesso al Dipartimento Ambiente e Territorio della Regione Calabria. La manifestazione di interesse in questione, consta in particolare, di tre schede elaborate per favorire l’accertamento e la valutazione, da parte dell’istituzione competente di riferimento, della presenza di manufatti contenenti amianto presso gli edifici e gli impianti interessati, di cui uno confiscato alla criminalità organizzata e da tempo acquisito al patrimonio dell’ente locale. Le schede trasmesse sono corredate dalle relative planimetrie, da relazioni fotografiche e da visure catastali. Ne hanno dato comunicazione, il sindaco Gianni Papasso e l’assessore delegato ai lavori pubblici e all’ambiente, Leonardo Sposato. E’ appena il caso di ribadire che l’amianto è cancerogeno. Può provocare diversi tumori che si generano a causa dell’inalazione delle sue fibre che rimangono all’interno dell’organismo e non riescono ad essere eliminate neanche dopo molti anni. All’esposizione alle fibre di amianto sono, infatti, associati diversi tipi di tumore altamente maligni e l’asbestosi grave malattia del sistema respiratorio con complicazioni cardiocircolatorie. La rimozione e la relativa bonifica dei siti interessati dalla presenza di amianto, apporta, pertanto, benefici all’ambiente e alla salute pubblica.

Il Capo Ufficio Stampa – Mimmo Petroni -
Articolo letto 70 volte     COMUNICATO STAMPA
Leggi in pdf
 
 
 
#amianto cassano
 
QR-Code
Copyright © 2014-2020 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati. Direttore editoriale Giacinto De Pasquale
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone