English French German Italian Portuguese Russian Spanish
 
datario
GIO 20
SETTEMBRE
 
jonio
Breaking
Jonio
20/09/2018 17:00:00 Oliverio ricandidato: le critiche del centrodestra     13/09/2018 19:15:43 Salva la prima classe delle scuole elementari di contrada Lattughelle     05/09/2018 16:58:20 Odissea 2000, domenica 9 chiude 24 stagione     05/09/2018 16:54:28 Rossano. Giovedì 6 mancherà l’acqua allo Scalo     31/08/2018 16:52:15 Associazione “Laghi di Sibari”: designata la giunta consultiva  
txtRICERCA
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

Prosegue il progetto con l’IC Erodoto Corigliano protagonista delle nuove didattica europea in Romania
 mercoledì 14 marzo 2018 14:19
Prosegue il progetto con l’IC Erodoto Corigliano protagonista delle nuove didattica europea in Romania Al via il secondo training per i docenti delle cinque scuole europee che in partenariato, guidati dalla scuola capofila IC Erodoto, stanno costruendo dal basso un interessante e stimolante percorso didattico sull’Educazione alla Cittadinanza civica europea. La tappa attualmente in corso, che vede riuniti i docenti delle diverse scuole europee, si sta svolgendo in Romania nella città di Suceava, presso la “Școala Gimnazială nr. 10” «ci siamo incontrati per fare il punto della situazione. Ci confrontiamo oltre che sui contenuti, sulle dinamiche dell’educazione e su come possiamo contribuire a migliorare la qualità dei sistemi educativi europei» spiega dalla Rominia la professoressa Vita Minisci, responsabile del progetto We School Europe per l’IC Erodoto. WSE, dunque, prosegue con successo il suo iter. Il progetto, che ha come obiettivo principale quello di portare e migliorare l’insegnamento dell’Europa a Scuola, è un vero e proprio consorzio composto da cinque scuole partner di diversi paesi europei. I paesi coinvolti sono la Romania, Estonia, Polonia e Macedonia e l’Italia, rappresentata dall’IC Erodoto di Corigliano diretto dalla DS Susanna Capalbo. Tra gli obiettivi del progetto educare le nuove generazioni ad uno spirito europeo maggiore, aiutare e coadiuvare gli insegnanti ad “insegnare l’Europa” e modificare contribuendo all’arricchimento il curriculum nazionale per quello che riguarda metodi e contenuti dell’Europa a scuola. «Abbiamo l’obiettivo di arrivare a redigere un vero e proprio curriculum scolastico flessibile, “We School Europe“, utile a stabilire contatti con le autorità nazionali per ottenere un modello di insegnamento dell’Europa a scuola a livello sperimentale, a partire dall’anno scolastico 2019-2020» ha spiegato la dirigente Susanna Capalbo.
Articolo letto 559 volte     COMUNICATO STAMPA
Visualizza in pdf
 
 
 
#corigliano #ic erodoto #romania #progetto
 
QR-Code
Copyright © 2014-2018 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati.
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone