English French German Italian Portuguese Russian Spanish
  datario
GIO 2
FEBBRAIO
 
jonio
Breaking
Jonio
25/04/2022 16:41:16 Rogliano: Serata di premiazioni per poeti e narratori     18/01/2022 17:40:14 VACCARIZZO A./SINDACO RINGRAZIA ASP E VOLONTARI SONO 31 I CASI DA ACCERTARE     29/12/2021 14:08:00 Vaccarizzo Albanese - Domenica 16 gennaio 2022 nuovo vax day     09/03/2021 16:12:28 Acri: Le occasioni formative dell’Istituto Falcone     13/02/2021 19:56:03 «Solo 89 comuni calabresi superano il 65% di raccolta differenziata»  
txtRICERCA
 
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

Per l’Amministrazione Stasi: cenere e carbone
Purtroppo la triste realtà è paragonabile all’ennesimo disastro che si materializza in condizioni di vita indegne e spazi urbani deturpati e dissestati.
 giovedì 7 gennaio 2021 17:44
Per l’Amministrazione Stasi: cenere e carbone Caro Sindaco, cari Assessori e Consiglieri tutti, è da due anni ormai che i cittadini della famigerata terza città della Calabria dalla vostra vi hanno eletto. Vi hanno scelto con tanta speranza di un possibile prossimo cambiamento che avrebbe portato tutti a vivere più decorosamente. Purtroppo la triste realtà è paragonabile all’ennesimo disastro che si materializza in condizioni di vita indegne e spazi urbani deturpati e dissestati. La città ormai colloquia con noi suggerendoci di sognare ad occhi aperti un decoro ed una normalità che non ci sono e afferma: dove vedete una groviera, immaginate una rete stradale; fogne zampillanti come fontane; per provare l’ebbrezza del deserto vi offro carenza d’acqua in tanti quartieri ed erbacce e sterpaglie ai lati delle strade e dei marciapiedi; l’effetto gotico ,invece, viene offerto dalla fioca illuminazione con effetto cimitero che procura la giusta dose di adrenalina da suspense e angoscia da centro storico buio e malandato.E’ proprio così, non si riesce ad intravvedere un minimo progetto speranza nel domani sia perché non ci sono luci, ma soprattutto perché la cura della città è ridotta al minimo. Quindi, mi chiedo se non abbiano ragione tutti coloro i quali si erano opposti alla fusione di due realtà comunali grandi, molto diverse, lontane e complicate da gestire insieme. Nulla è cambiato, anzi tutto sta peggiorando. Ancora oggi riecheggiano nelle nostre orecchie le grandi promesse dei fusionisti che con microfono in mano in ogni angolo di Corigliano e Rossano proclamavano e si vantavano di aver trovato finalmente la panacea a tutti i nostri guai attraverso la fusione. Di fuso e svanito per ora c’è solo il nostro senso di cittadinanza perché i cittadini dell’ area urbana di Corigliano non si rassegnano a vivere in un centro storico ormai in macerie, in frazioni buie e dimenticate, uno scalo e un borgo marinaro piombati indietro di anni, in un paesotto senza progettualità e senza possibilità di miglioramenti. Per questo degradante contesto in cui ci costringete a vivere, la befana ha pensato di regalarvi cenere e carbone per come state trattando tutti noi cittadini. Anche lei girando sulla sua scopa, si è resa conto di quanto siate stati monelli in questi primi due anni. I cittadini sono persone, esseri umani, con un cuore che batte, sangue nelle vene, pensieri nella testa, emozioni, ricordi ma anche voce per esprimersi non solo schede elettorali. Mi dispiace Sindaco ma non è politicamente ed umanamente corretto illudere e disilludere cinicamente i cittadini e le persone che vi hanno votato e scelto.

Gennaro Tempestoso
    COMUNICATO STAMPA
Visualizza in pdf
 

 
 
 
#cenere e carbone
 
QR-Code
Copyright © 2014-2023 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati. Direttore editoriale Giacinto De Pasquale
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone