English French German Italian Portuguese Russian Spanish
  datario
VEN 3
FEBBRAIO
 
jonio
Breaking
Jonio
25/04/2022 16:41:16 Rogliano: Serata di premiazioni per poeti e narratori     18/01/2022 17:40:14 VACCARIZZO A./SINDACO RINGRAZIA ASP E VOLONTARI SONO 31 I CASI DA ACCERTARE     29/12/2021 14:08:00 Vaccarizzo Albanese - Domenica 16 gennaio 2022 nuovo vax day     09/03/2021 16:12:28 Acri: Le occasioni formative dell’Istituto Falcone     13/02/2021 19:56:03 «Solo 89 comuni calabresi superano il 65% di raccolta differenziata»  
txtRICERCA
 
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

Accordo territoriale per permettere contratti di affitto a canone concordato
SUNIA-CGIL: “Il nero non conviene”
 lunedì 17 ottobre 2016 11:12
Accordo territoriale per permettere contratti di affitto a canone concordato Lo scorso 20 settembre 2016 è stato siglato l’accordo territoriale sottoscritto dai sindacati degli inquilini SUNIA-CGIL Calabria e da UPPI Cosenza e ASPPI, per la piccola e media
proprietà immobiliare.
Il documento ha allo scopo di stabilire canoni mensili più coerenti con l’attuale situazione immobiliare.
Il SUNIA-CGIL sottolinea l’importanza strategica di questo nuovo accordo, che fornisce un quadro chiaro e adeguato per una tipologia di affitto sempre più importante per il nostro territorio.

Lo scopo del canone concordo è di incentivare la messa a reddito dei molti alloggi sfitti di Corigliano Calabro, evitare il degrado del patrimonio immobiliare in disuso, calmierare i prezzi dei canoni di locazione e contribuire ad eliminare gli affitti «in nero».

I canoni concordati infatti regolamentano adeguatamente il mercato della locazione: da un lato permettendo a molte famiglie di usufruire di un affitto a costi sostenibili e adeguati al proprio reddito, e dall’altro prevedendo una fiscalità agevolata per i proprietari (cedolare secca al 10%). Inoltre, i firmatari dell’accordo hanno chiesto al Comune di Corigliano una ulteriore agevolazione, riduzione dell’ IMU, per quei cittadini che stipuleranno i contratti di locazione a canone agevolato.

Tra le principali novità introdotte va sottolineata l’individuazione delle zone in cui viene suddiviso il territorio del Comune di Corigliano per stabilire le fasce di canone:
- ZONA A : centro storico ed aree limitrofe;
- ZONA B : Scalo e Schiavonea;
- ZONA C : Contrade.

Chi fosse interessato potrà recarsi quindi presso la Ns sede di Corigliano Calabro (CS) in Via Lucania, 2 ogni mercoledì dalle ore 17 in poi o può concordare un appuntamento telefonando al nr. 0983854087
    COMUNICATO STAMPA
Visualizza in pdf
 

 
 
 
#SUNIA-CGIL #il nero non conviene #affitto
 
QR-Code
Copyright © 2014-2023 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati. Direttore editoriale Giacinto De Pasquale
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone