English French German Italian Portuguese Russian Spanish
  datario
SAB 19
SETTEMBRE
 
jonio
Breaking
Jonio
16/09/2020 17:28:30 Arriva la replica della dirigente scolastica Anna Bruno dell’I.t.c.g.t. / liceo “G.B. Falcone” di Acri     12/09/2020 18:49:31 Habemus Papam, nominato il nuovo Direttore del Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide     11/09/2020 11:50:21 San Demetrio Corone: Dieci proposte per un Pd controcorrente     07/09/2020 17:16:21 Acri: Anna Bruno è la nuova Dirigente dell’Istituto “Falcone“     06/09/2020 18:16:21 Nicola Pepe, il vincitore di “Hell’s Kitchen Italia” omaggia la Calabria con il nostro cibo tipico  
txtRICERCA
 
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

IL TERRITORIO È RISERVA NATURALE,NO A TRIVELLAZIONI!
SERVONO ORDINANZE DI PRECAUZIONE. CHE FINE HANNO FATTO LEGAMBIENTE E GREEN PEACE?
 martedì 23 giugno 2015 19:11
IL TERRITORIO È RISERVA NATURALE,NO A TRIVELLAZIONI! Dal riconoscimento del Parco della Sila come Riserva della Biosfera UNESCO che coinvolge 49 comuni e 43 soggetti pubblici (Provincia, Regione, Università della Calabria, sindacati, camere di commercio, Confindustria e altri) all’individuazione della FOCE DEL CRATI quale area SIC - Sito di Importanza Comunitaria; dalla presenza documentata nel mar Jonio di cetacei e tartarughe marine del tipo “Caretta Caretta” che continuano a preferire le nostre spiagge per la nidificazione, passando dalla relazione del Prevenzione e previsione dei rischi della Provincia di Cosenza, e fino alla relazione della commissione ICHESE che non esclude la correlazione tra fenomeni sismici e le operazioni di ricerca di idrocarburi in mare. A pagarne in caso le conseguenze potrebbe essere anche il parco archeologico di Sibari.
È, questa, parte della documentazione che l’assessore all’ambiente Marisa CHIURCO con l’aiuto dell’avv. Silvana ABATE della Commissione Magna Grecia, sta raccogliendo per dimostrare, se ancora ve ne fosse bisogno, che in materia di trivellazioni, esiste un conflitto d’interesse grande quanto lo stesso mare: non si può chiedere ai Sindaci di tutelare il proprio territorio e allo stesso tempo lasciare che una concessione impedisca di svolgere le propria funzioni.
Ecco perché serve che le Amministrazioni comunali adottino con urgenza l’ordinanza di precauzione.
Il lavoro di ricerca da consegnare al Presidente della Giunta regionale Mario OLIVERIO affinchè si determini con efficacia il prima possibile, è stato presentato ieri, lunedì 22, in occasione dell’assemblea convocata presso la sala consiliare del comune di Amendolara, alla quale la CHIURCO ha partecipato con l’assessore agli affari generali del Comune di Rossano, Rodolfo ALFIERI.
Che fine hanno fatto Legambiente e Green Peace? L’Assessore Marisa CHIURCO ha sollecitato alla partecipazione della protesta in corso anche le associazioni più grosse.
(Fonte: MONTESANTO SAS – Comunicazione & Lobbying).
    COMUNICATO STAMPA
Visualizza in pdf
 

 
 
 
#NO Triv #Chiurco #Amministrazioni #Legambiente #Green Peace
 
QR-Code
Copyright © 2014-2020 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati. Direttore editoriale Giacinto De Pasquale
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone