English French German Italian Portuguese Russian Spanish
  datario
MAR 22
SETTEMBRE
 
jonio
Breaking
Jonio
16/09/2020 17:28:30 Arriva la replica della dirigente scolastica Anna Bruno dell’I.t.c.g.t. / liceo “G.B. Falcone” di Acri     12/09/2020 18:49:31 Habemus Papam, nominato il nuovo Direttore del Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide     11/09/2020 11:50:21 San Demetrio Corone: Dieci proposte per un Pd controcorrente     07/09/2020 17:16:21 Acri: Anna Bruno è la nuova Dirigente dell’Istituto “Falcone“     06/09/2020 18:16:21 Nicola Pepe, il vincitore di “Hell’s Kitchen Italia” omaggia la Calabria con il nostro cibo tipico  
txtRICERCA
 
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

Forza Italia: unica alternativa all’inconsistenza della sinistra ed al pericolo Grillino
 giovedì 15 febbraio 2018 14:23
Forza Italia: unica alternativa all’inconsistenza della sinistra ed al pericolo Grillino La campagna elettorale si appresta ad entrare nel vivo, mancano poco più di due settimane al voto ed il clima che si respira è di sano ottimismo (quantomeno negli ambienti di centro-destra). Forza Italia, leader storico della suddetta coalizione, ancora una volta funge da locomotiva: stando ai sondaggi, cresce di settimana in settimana.
Questo grazie ad un ottimo lavoro svolto sui territori, nonché ad un’offerta programmatica che riesce a dare risposte concrete e, allo stesso tempo, rimanere fedele ai propri valori e principi fondanti. Sì, “valori e principi”.
Perché mentre le altre forze politiche sono fortemente condizionate dall’opinione pubblica (tanto da adattare il proprio programma a ciò che il bassissimo livello del dibattito politico richiede), Forza Italia rimane ligia alla propria impostazione ideologica, mettendo sul tavolo ricette in termini di lavoro, sicurezza, Europa, ed altro, che seguono la strada maestra della libertà in tutte le sue declinazioni: sociale, politica ed economica.
Dall’altra parte, il nulla. Abbiamo un Partito Democratico dilaniato dalle midollari spaccature interne (presentatesi anche a livello locale) e che, dunque, lasciano presagire una sonora débacle elettorale. Sconfitta che comunque sarebbe arrivata, causa una pessima, evidente e mortificante gestione della cosa pubblica, dimostrata a tutti i livelli istituzionali: partendo dalla Provincia, passando per il Governo regionale, finendo al Governo Nazionale. Una sussidiaria filosofia amministrativa capace di germinare solo disaffezione e sfiducia nei confronti della politica.
Ed è proprio sulla cresta di questo forte dissenso che insorge in maniera scriteriata e farsesca il movimento cinque stelle: strumentalizzando le paure, la povertà e la rabbia dei cittadini italiani. Un vero e proprio partito politico, cui fini e struttura interna sono sempre più ambigui. Si tratta di un partito che ha buggerato i propri iscritti: promettendo una partecipazione costante che non si è mai concretizzata (come nel non-statuto e come si è sempre verificato nelle votazioni in aula), maturando un buco di oltre 1 milione di euro nel loro famoso “fondo per il microcredito” (punta di diamante del movimento) e subendo il forte richiamo del Garante della privacy circa i dati poco tutelati degli iscritti, ostaggi di una srl privata che detiene tutte le loro informazioni e che può persino arrivare a “controllare e ricostruire le preferenze espresse dai votanti a causa della mancanza di anonimato” . Un partito con una struttura interna che ha dei tratti di incostituzionalità, basti pensare alla mancata libertà di voto degli eletti e le maximulte previste in caso di abbandono del gruppo. Un partito che sogna di abolire in parlamento il “voto segreto”: principio inderogabile di libertà che solo un partito nella storia provò a mettere in discussione, ed era il 1939 (c’è bisogno che dica di che partito si trattava?). Un partito che mira a disincentivare il lavoro con il reddito di cittadinanza e che giorno dopo giorno prova a sopprimere il dissenso con lo strumento della “gogna internettiana” elevata a metodo. Un partito che mette in serio pericolo la salute dei nostri figli, mettendo al bando la sacrosanta obbligatorietà dei vaccini. Un partito che non possiede una cultura politica, né tantomeno una tradizione di Governo e che, dunque, laddove si è ramificato, ha posto in essere dei pachidermi amministrativi frutto dell’inconsistenza della loro azione: basta guardare Torino, Livorno e, soprattutto, Roma! Nel giro di due anni, la Capitale d’Italia ha perso ben undici posizioni nella classifica delle Città più vivibili del Paese (dal tredicesimo al ventiquattresimo posto). Insomma, una balla mediatica, una truffa politica, un bluff colossale, che mette in serio pericolo la nostra economia, la nostra credibilità e la nostra democrazia. Oltre che un movimento che ha la colpa di aver instaurato un clima inquisitorio, basato su odio ed offese gratuite, e che, dunque, anche per questo non merita legittimazione popolare
I cittadini sono erosi da una classe politica che nel tempo ha collezionato delusioni e disaffezione, ma non è rivolgendosi ad un movimento giacobino che si sgroviglia il Paese da questa profonda depressione. Quella del movimento cinque stelle è una risposta sbagliata ad un problema reale, che mai come adesso necessita di esperienza, saggezza, e virtù politiche.
Forza Italia, al momento, si configura come l’unica compagine politica capace di essere una reale alternativa alla reiterata inconsistenza della Sinistra e al pericolo grillino. Un voto di diversa destinazione, potrebbe tradursi in una nuova stagione di instabilità governativa, in quanto nessuno schieramento, ad esclusione della coalizione di centrodestra, possiede i numeri per poter puntare ad essere “di Governo”. Ed ecco, dunque, che orientare il proprio voto verso Forza Italia (anche per i più scettici) diventa, più che una scelta, una misura di doverosità. Un espediente fondamentale per ridare dignità e concretezza alla classe politica, ma soprattutto per galvanizzare l’Italia ed il Popolo italiano. Non per un puro e semplice ritorno al passato, ma per una reale e seria organizzazione del futuro.

Mattia Salimbeni – Forza Italia Corigliano
    COMUNICATO STAMPA
Visualizza in pdf
 

 
 
 
#corigliano #forza italia #salimbeni #politiche2018
 
QR-Code
Copyright © 2014-2020 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati. Direttore editoriale Giacinto De Pasquale
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone