English French German Italian Portuguese Russian Spanish
 
datario
MER 23
GENNAIO
 
jonio
Breaking
Jonio
19/01/2019 12:41:27 Corigliano-Rossano. Comunali 2019, attenzione massima al sociale     19/01/2019 12:33:12 Canale Stombi: novità in arrivo     19/01/2019 12:30:11 Rossano. Cittadella giovani, si affida gestione     09/01/2019 17:27:48 Rossano. Cambia viabilità fino al 15 gennaio     04/01/2019 10:40:33 E’ stata inaugurata la mostra d’arte dal titolo:“Incanto”  
txtRICERCA
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

Centro Medico Legale Inps a Cosenza, le ire locali: «Pronti a moti popolari»
 mercoledì 2 gennaio 2019 19:21
Centro Medico Legale Inps a Cosenza, le ire locali: «Pronti a moti popolari» Nei giorni scorsi una delegazione di ex consigliere comunali e attivisti politici della città hanno incontrato il direttore dell’Inps di Corigliano Rossano. Con il massimo rappresentante della sede locale dell’ente previdenziale si è evidenziata l’importanza e l’efficienza della sede Inps, che opera in un bacino d’utenza di 220 mila abitanti.

La delegazione ha poi bollato la determina del presidente nazionale Inps Boeri del 30 novembre scorso che sancisce il trasferimento del centro medico legale a Cosenza, come «atto irriguardoso e arrogante».

«L’atteggiamento – hanno ribadito – è ormai chiaro: esaurire la Piana di Sibari riducendo tutti i servizi al cittadino. È estenuante e umiliante che si debba lottare tutti i santi giorni col coltello fra i denti per ottenere semplicemente ciò che spetta. Siamo costretti a dover fronteggiare anche gli effetti di una malapolitica miope, ma anche a dover constatare una non presa di coscienza da parte del commissario prefettizio di Corigliano Rossano, il quale, ancora oggi, probabilmente non ha chiari quello che sono il suo ruolo e le sue responsabilità. Questa relativa al centro medico legale dell’Inps è solo l’ultima di una serie di vertenze territoriali quali sanità, giustizia, trasporti e malagestione della cosa pubblica. Inoltre – hanno aggiunto – non giunge alcuna presa di posizione da parte dei rappresentanti locali eletti in Parlamento: tre deputati e un senatore che fino ad oggi non sono stati assolutamente in grado di tutelare casa loro, prestando il fianco a logiche e dinamiche estraterritoriali. Nei prossimi giorni concorderemo una data per manifestare civilmente, ma a muso duro, tentando di far sentire la voce di un popolo che esiste ed esige rispetto. Saranno chiamati a partecipare cittadini, forze politiche comunali, provinciali, regionali, associazioni di categorie e sindacati».



Adele Olivo, ex consigliere comunale

Maria Granieri, ex consigliere comunale

Gino Promenzio, presidente Fiori d’Arancio

Luigi Salimbeni, presidente Idea Futuro

Raffaele Vulcano, ex consigliere comunale

Marinella Grillo, ex consigliere comunale

Paolo Lamenza, coordinatore Lega Rossano

Patrizia Curia, ex consigliere comunale

Flavio Stasi, ex consigliere comunale

Rodolfo Alfieri, coordinatore MNS

Titty Scorza, ex consigliere comunale
Articolo letto 521 volte     COMUNICATO STAMPA
Leggi in pdf
 
 
 
#corigliano-rossano #inps #cosenza #protesta
 
QR-Code
Copyright © 2014-2019 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati.
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone