English French German Italian Portuguese Russian Spanish
 
datario
LUN 14
OTTOBRE
 
jonio
Breaking
Jonio
18/09/2019 17:13:22 Viaggiava sulla S.S. 106 radd. con 55 kg di droga nel furgone: arrestato dai Carabinieri     18/09/2019 17:01:05 Convegno informativo su l’Endometriosi organizzato dall’associazione Ethikòs     04/09/2019 19:26:59 Figlio alcolizzato da anni minacciava e picchiava la madre: arrestato dai Carabinieri     29/08/2019 17:32:51 Cerimonia d’inaugurazione del Monastero delle Suore Agostiniane     05/08/2019 09:57:52 GDF: arrestato un nigeriano per traffico di sostanze stupefacenti  
txtRICERCA
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

Estate Ragazzi al Top al San Giovanni XXIII. Don Longobucco “Grazie a Tutti“
 mercoledì 26 giugno 2019 10:58
Estate Ragazzi al Top al San Giovanni XXIII. Don Longobucco “Grazie a Tutti“ Coinvolgente seconda edizione di “Estate Ragazzi” 2019 quella appena conclusasi presso la parrocchia “San Giovanni XXIII”. La nutrita comunità religiosa, dello scalo coriglianese, ha vissuto una settimana tutta riservata a bambini e ragazzi. Evento dedicato alle fasce d’età comprese tra le classi scolastiche dalla prima elementare alla terza media. Entusiasmanti già le fasi preparatorie dell’evento che ha visto un vero e proprio staff di volontari al lavoro, composto da adulti e fanciulli, per il decollo dell’iniziativa. Tema di questa tornata “La Bellezza del Servizio” esplicata attraverso la storia di “Wunder- I Misteri Nordici”. Sotto la spinta propositiva del parroco don Tonino Longobucco e la volontà di diverse anime, la manifestazione ha avuto il suo primo momento ufficiale con la Santa Messa e con la successiva consegna delle maglie e cappellini per tutti i partecipanti. “Estate Ragazzi 2019” al via nel giorno di lunedì con l’accoglienza dei giovani, il racconto e la rappresentazione della storia. In seguito, spazio al laboratorio istruttivo, dei singoli gruppi, e agli immancabili giochi. Programmazione standard sulla narrazione e raffigurazione della storia identica per tutti i giorni successivi. Al martedì la novità è stata rappresentata dalla caccia al tesoro tenutasi presso il parco “Fabiana Luzzi”. Al mercoledì l’attrazione principale l’immancabile schiuma party, al giovedì giornata tipo tra parrocchia e vicino anfiteatro e venerdì dedicato al mare. Al sabato gran finale tra la fine dell’affascinante storia a tema, laboratorio, divertimenti e festa conclusiva sempre presso l’anfiteatro. Domenica 23 giugno, invece, nella solennità del “Corpus Domini” Messa di Ringraziamento e processione alla presenza dei sacerdoti, dei giovani partecipanti, genitori e intrattenitori. Plausi e lodi per la riuscita dell’”Estate Ragazzi” vanno ripartiti tra il parroco e la macchina organizzativa che con sinergia e onere hanno ben congeniato anche questa edizione. «Devo ringraziare- sottolinea Don Tonino Longobucco- tutti coloro che hanno reso possibile il buon esito della manifestazione. Un “Estate Ragazzi” ben organizzata e attuata grazie alla bravura dei collaboratori, delle animatrici e animatori e sostenuta fattivamente da diversi partner e sponsor. Esperienza sicuramente da ripetere cercando sempre di fare meglio, con temi sempre più vicini ai giovani ma non solo per accrescere l’interesse comune. Attraverso iniziative del genere, vogliamo canalizzare energie e idee al fine di rispondere alle esigenze di una comunità religiosa che copre un ampio territorio. La comunità parrocchiale deve continuare ad essere quel cardine a cui tutte le famiglie guardano con affetto, fiducia e senso di appartenenza: ispirate dalla fede con la F maiuscola e finalizzate alla crescita unisona partendo proprio dalle nuove generazioni». Di certo con l’edificazione del nuovo complesso parrocchiale, dotato di ampi locali, iniziative e programmi potranno avere ancora più ampio respiro e finalità.
Articolo letto 575 volte     CRISTIAN FIORENTINO
Visualizza in pdf
 
 
 
#corigliano-rossano #estate ragazzi #don longobucco #ringraziamenti
 
QR-Code
Copyright © 2014-2019 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati.
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone