English French German Italian Portuguese Russian Spanish
 
datario
LUN 22
MAGGIO
 
 
jonio
Breaking
Jonio
22/05/2017 19:11:46 Rossano - Alluvione 2015, disponibili elenchi ditte e privati     22/05/2017 19:10:16 Volley, Lapietra in B. Auguri Amministrazione     22/05/2017 10:52:21 Rossano - Truffa, esclusa l’aggravante: reato prescritto     21/05/2017 11:03:21 La città di Rossano e il Codex Purpureus Rossanensis di scena ai Borghi d’Italia      21/05/2017 11:00:13 Calabria ritorna ai vertici di Confagricoltura  
txtRICERCA
 
Fare Click per il regolamento del concorso L'ALBERO + BELLO II° Edizione
 
 
 
 
 

Reclame
 
 

Splendi Più Che Puoi
di Filomena Scarnato
sabato 19 novembre 2016 12:12
 
Splendi Più Che Puoi Rieccoci al nostro appuntamento.
Il libro che sto per consigliarvi oggi, tratta un tema molto sentito, la scrittrice ci illustra tra le righe uno spaccato di vita non felice, un tema troppo spesso trattato dai media, una piaga che ancora non tende a rimarginarsi, un male subdolo e viscido nascosto da molti e taciuto, mascherato da quello che dovrebbe essere il sentimento per eccellenza ovvero l’amore, in poche parole la violenza sulle donne.
Donne picchiate, stuprate, sfigurate e uccise dalla stessa persona che avrebbe dovuto proteggerle da ogni male, da colui al quale avevano affidato la propria anima e la stessa vita.
Sono serviti anni affinché la parola femminicidio uscisse dalle mura domestiche, ed entrasse prepotentemente nelle nostre case, per tanto, troppo tempo, abbiamo taciuto, tollerato, giustificato per paura di non essere credute e soprattutto giudicate dalle stesse istituzioni.
Ma oggi forse qualcosa è cambiato.
La protagonista di questo libro è Emma.
Emma scappa di casa in giovane età, scappa dai suoi genitori e dal loro opporsi alla sua storia d0’amore con Tommaso, uomo molto più grande di lei appena conosciuto.
Dopo un decennio di vita vissuta e condivisa l’amore finisce, Emma si ritrova sola.
Come tutte le donne scatta in lei un meccanismo di autodifesa, cosa bisogna fare per vendicarsi? Emma pensa bene di usare la tattica della gelosia, ma purtroppo come un boomerag il tutto le si rivolterà contro pagandone a duro prezzo le conseguenze.
Emma conoscerà Marco, inizierà a corteggiarlo ed addirittura si ritroverà con una fede al dito, fede che diventerà incandescente bruciando la sua anima e ferendo il suo fisico.
Marco è un uomo violento,, la denigra, l’allontana dai suoi affetti, la isola, la maltratta. Marco non è l’uomo che credeva in realtà fosse.
Dal giorno del matrimonio tutto cambia, per anni Emma vivrà in una bolla fatta di pura follia.
L’autrice come al solito illustra il tutto in modo magistrale, usa una scrittura scorrevole e lineare, il libro si lascia leggere e ti prende fino all’anima, anche se, a mio modesto parere , gli sbalzi temporali richiedono non poca concentrazione, mi sono ritrovata più volte nel cambiar pagina a dover rileggere il periodo precedente, in alcune pagine ci troviamo difronte a leggere di Martina, bimba appena nata, che d’improvviso compie già tre anni. Durante la lettura mi sono chiesta il perché di questa scelta, le scene dei maltrattamenti da parte del lettore vengono intuite, ma non del tutto specificate, presumo sia stato fatto tutto per paura e rispetto verso la sensibilità di chi si appresta alla lettura.
Involontariamente ci si ritrova a pensare ed a chiedersi, perché Emma non sia scappata, perché subiva, perché non si ribellava. Mi sono sentita un po’ in colpa chiedendomi se in realtà lei stessa non se la sia cercata, ho ragionato come molti, ho giudicato, e non va bene. A libro finito però mi sono data delle risposte a quelle domante quasi accusatorie. Credo che la paura e la sottomissione psicologica di chi subisce sopprusi e maltrattamenti sia tale da immobilizzare ogni singolo muscolo, attanagliando la propria vita.
In realtà il punto focale di questo romanzo sia quello di scegliere di non raccontare, di andare al di là di omettere e tacere quelli che sono stati gli anni più strazianti e duri della protagonista.
Penso che questo sia un libro che ogni donna ma soprattutto ogni uomo debba leggere e capire.
Perché?
Perché in questo libro viene dipinta una donna e un uomo.
Una donna debole ed un uomo forte.
Una donna che deve essere ferita, umiliata e sgualcita perché è donna, un omo che ha il permesso di fare tutto questo perché è uomo.
Una donna che un giorno troverà la forza ed il coraggio per riassestare gli equilibri, una donna che inizierà ad urlare il suo essere donna e madre.
Una donna che darà vita a tante altre storie taciute per millenni.
Un uomo che è anch’ esso figlio di una DONNA.
Un racconto vero depositato dai diari e dalla voce della protagonista.
Questo libro per chi lo saprà tradurre è il racconto di una violenza remota e universale ma anche di riscatto e speranza.

Vi lascio ad una breve ma molto dettagliata trama.
“L’amore non chiede il permesso. Arriva all’improvviso. Travolge ogni cosa al suo passaggio e trascina in un sogno. Così è stato per Emma, quando per la prima volta ha incontrato Marco che da subito ha capito come prendersi cura di lei. Tutto con lui è perfetto. Ma arriva sempre il momento del risveglio. Perché Marco la ricopre di attenzioni sempre più insistenti. Marco ha continui sbalzi d’umore. Troppi. Marco non riesce a trattenere la sua gelosia. Che diventa ossessione. Emma all’inizio asseconda le sue richieste credendo siano solo gesti amorevoli. Eppure non è mai abbastanza. Ogni occasione è buona per allontanare da lei i suoi amici, i suoi genitori, tutto il suo mondo. Emma scopre che quello che si chiama amore a volte non lo è. Può vestire maschere diverse. Può far male, ferire, umiliare. Può far sentire l’altra persona debole e indifesa. Emma non riconosce più l’uomo accanto a lei. Non sa più chi sia. E non sa come riprendere in mano la propria vita. Come nascondere a sé stessa e agli altri quei segni blu sulla sua pelle che nessuna carezza può più risanare. Fino a quando nasce sua figlia, e il sorriso della piccola Martina che cresce le dà il coraggio di cambiare il suo destino. Di dire basta. Di affrontare la verità. Una verità difficile da accettare, da cui si può solo fuggire. Ma il cuore, anche se è spezzato, ferito, tormentato, sa sempre come tornare a volare. Come tornare a risplendere. Più forte che può.
Sara Rattaro è un’autrice amata dai lettori italiani e di tutta Europa. Nel 2015 ha vinto il prestigioso premio Bancarella per il suo romanzo Niente è come te, che ha conquistato i librai e la stampa più autorevole. Con Splendi più che puoi riesce di nuovo a sorprendere e a emozionare. Una storia profonda in cui dal dolore fiorisce la speranza. In cui l’amore fa male, ma la voglia di tornare a essere felici è più potente di tutto. Perché non c’è ferita che non possa essere rimarginata.”

Non esiste dolore che non possa essere assopito…..non esiste ferita che non possa essere rimarginata…..non esiste donna che non abbia forza.
Buon viaggio tra le righe al prossimo racconto
FILO

AUTRICE : SARA RATTARO
TITOLO: SPLENDI PIU’ CHE PUOI
COSTO: 16,40€
CASA EDITRICE: GARZANTI LIBRI
Articolo letto 794 volte      
 
         COMMENTI
 
         
 
         QR-Code
         
Copyright © 2014-2017 Corigliano Informa Tutti i diritti riservati.
Accesso Riservato Powered by by Giovanni Gradilone